L'Upanisad nel gran libro anacoretico, se, libreria rotondi
Categorie ,

L’Upanisad nel gran libro anacoretico

(Curato da) Meli Marcello - (Tradotto da) Belloni-Filippi Ferdinando

SE

1994

15,00

Disponibilità: Disponibile

«La suprema felicità umana è di esser ricco e di aver successo tra gli uomini, di imperare sugli altri e largamente disporre di tutti gli umani godimenti. Orbene, cento gioie umane equivalgono a una sola gioia dei Mani che hanno raggiunto la loro sede, e cento gioie dei Mani giunti alla loro sede equivalgono a una sola gioia del mondo dei Gandharva. Cento gioie dei Gandharva equivalgono a una sola gioia degli dèi per merito, in quanto ottengono la divinità in virtù delle buone opere, e cento gioie degli dèi per merito equivalgono a una sola gioia degli dèi per nascita, (la quale è premio) del brahmano sincero e privo di desideri. Cento gioie degli dèi per nascita equivalgono a una sola gioia del mondo di Prappati, (la quale è premio) del brahmano sincero e privo di desideri, e cento gioie del mondo di Prappati equivalgono a una sola gioia del mondo del brahman, (la quale è parimenti premio) del brahmano sincero e privo di desideri. E questa è la suprema beatitudine, o gran re; questo è il mondo del brahman».

Yogananda P.

Disponibilità: Disponibile

20,00

Masson J.

Disponibilità: Disponibile

16,50

Nisargadatta M.

Disponibilità: Disponibile

25,00

Yogananda P.

Disponibilità: Disponibile

19,00

Mahasaya

Disponibilità: Disponibile

18,00

Dasgupta S.N.

Disponibilità: Disponibile

12,91

Satprem

Disponibilità: Disponibile

34,00

Torna in alto

Iscriviti alla newsletter