Liber de spiritu et anima

Liber de spiritu et anima


webinar

Relatore: Marco Vannini
Introduce: Padre Fausto Sbaffoni

In diretta streaming su Zoom e Youtube:

Link YouTube:  www.youtube.com/c/libreriarotondi-roma

Zoom Meeting ID: 585 861 2913, password: Rotondi
in alternativa si accede dal link: https://zoom.us/j/5858612913?pwd=N1ErNHRzdmZnYTRYKzByUlFQMmJ6Zz09

Opera di un per noi ancora ignoto monaco del XII secolo, il Liber de spiritu et anima godette, come pochi altri testi medievali, di una straordinaria fortuna, anche perché a lungo creduto opera di Agostino. Esso riassume il sapere filosofico antico e quello cristiano alto-medievale sul tema cruciale dell’anima, la sua essenza, le sue varie facoltà, il suo rapporto col corpo e quello con Dio. Il lettore contemporaneo proverà così meraviglia nel vedere come questo Liber de spiritu et anima affronti da un lato quello che noi chiamiamo body-mind problem, dall’altro quello del rapporto essenziale tra anima e Dio, giacché, se per un verso l’anima è, attraverso i sensi, strettamente imparentata col corpo, nella sua parte superiore, quella razionale, v’è una luce, che è come una scintilla della luce divina. Questo importantissimo concetto, che il Liber de spiritu et anima desume dalla speculazione filosofica e mistica del passato, viene così tramandato a quello dei secoli successivi. Lo ritroviamo ad esempio in Meister Eckhart, che scrive appunto esservi nell’anima una luce che sta fuori dello spazio e del tempo, e non dipende dunque dai sensi; ma, sempre ad esempio, lo ritroviamo anche in Dante, che nel Convivio afferma esservi nell’anima una “fine e preziosissima parte, che è deitade”. Come Dio è spirito, l’anima, in quanto spirito, è infatti divina.

Marco Vannini (1948) si dedica da mezzo secolo allo studio della mistica, su cui ha scritto numerosi saggi. È il traduttore e curatore italiano dell’intera opera, latina e tedesca di Meister Eckhart, e di altri importanti autori spirituali, antichi, medievali e moderni. Per Le Lettere dirige la Collana “Il tesoro nascosto”, nonché la Rivista “Mistica e Filosofia”. Sulla sua opera complessiva si può vedere Roberto Schiavolin, Mistica e filosofia nel pensiero di M. V. (Firenze, 2019). Recentemente ha pubblicato Liber de spiritu et anima e Introduzione alla mistica per Le Lettere.

Fausto Sbaffoni, domenicano, laureato in filosofia e teologia rispettivamente presso l’Università “La Sapienza” di Roma e l’Università di Friburgo in Svizzera, dirige da trent’anni la «Rivista di Ascetica e Mistica» e la «Biblioteca di Spiritualità Arrigo Levasti» in Firenze. Ha insegnato Teologia Spirituale presso la Facoltà Teologica dell’Italia Centrale in Firenze e Storia della Spiritualità presso la Pontificia Università San Tommaso (Angelicum) in Roma. Svolge attività di ricerca e di animazione culturale, è autore di diversi saggi e articoli.

Si informa che partecipando all’evento si acconsente automaticamente alla videoregistrazione dell’incontro.


Rotondi, Librai dal 1941

Via Merulana 82, 00185 Roma – tel. 06 70.453.459