Il tantrismo hindu nel pensiero indiano

Stanze del Riconoscimento del Signore. Il tantrismo hindu nel pensiero indiano


webinar

Relatore: Raffaele Torella
Introduce: Giuliano Boccali

Zoom Meeting ID: 585 861 2913
password: Rotondi
in alternativa si accede dal link:
https://zoom.us/j/5858612913?pwd=N1ErNHRzdmZnYTRYKzByUlFQMmJ6Zz09

La scuola del Riconoscimento del Signore (Pratyabhijñā), che fornisce le basi teoretiche all’intero tantrismo hindu, costituisce uno dei momenti più alti e originali dell’intero pensiero indiano. La Pratyabhijñā nasce nel Kashmir, terra d’elezione della cultura indiana, intorno al IX-X sec., quando le sette tantriche śivaite, sostenitrici dell’assoluta non-dualità, decidono di uscire dalla condizione di movimenti più o meno segreti, temuti per le loro pratiche trasgressive, e confrontarsi ad armi pari con la cultura filosofico-religiosa del tempo, aspirando a porsi come ideologia dominante di una cerchia sociale ben più ampia delle conventicole di asceti frequentatori notturni dei campi di cremazione.
Fondamento di questa scuola sono le Stanze del Riconoscimento del Signore (Īśvara-pratyabhijñā-kārikā) di Utpaladeva (X sec.), opera capitale del pensiero indiano, presentata insieme con l’autocommento dell’autore nell’edizione critica e traduzione inglese di Raffaele Torella, al quale si deve anche la scoperta dell’unico manoscritto completo di quest’opera. Del volume è in corso di pubblicazione la IV edizione indiana.

Raffaele Torella: Professore Ordinario di Lingua e Letteratura Sanscrita presso il Dipartimento ISO della Sapienza, dove ha a lungo insegnato anche “Religioni e Filosofie dell’India” e “Indologia”. Dal 2004 al 2020 Direttore della Rivista degli Studi Orientali. Dal 2016 al 2019 Presidente della Consulta Universitaria Studi sull’Asia e Africa (CUSTAA). Dal 2014 Presidente dell’Associazione Italiana di Studi Sanscriti (AISS); dal 2015 Accademico Ambrosiano. È autore di numerosi articoli e volumi pubblicati in sedi internazionali. Tra i suoi lavori principali: The Philosophical Traditions of India: an Appraisal (Indica Books); (con G. Boccali) Passioni d’Oriente. Eros ed emozioni in India e in Tibet (Einaudi); Il pensiero dell’India: Un’introduzione (Carocci); Gli Aforismi di Śiva con il commento di Kṣemarāja (Śivasūtravimarśinī) (Adelphi); The Īśvarapratyabhijñākārikā of Utpaladeva with the Author’s Vṛtti. (Motilal Banarsidass); (con B. Bäumer) Utpaladeva, Philosopher of Recognition (DK Printworld).